Un idea ecologica......

Buongiorno a tutte amiche care.
In questi giorni qui da me siamo baciati da un sole bellissimo. Durante il pomeriggio la temperatura si alza fino a 20° e rimanere all'aperto è veramente piacevole .
Questo è l'autunno che mi piace , il sole splende e  il cielo è limpido perchè il vento dei giorni scorsi ha spazzato via ogni nuvola.
Passeggiare nei boschi o in campagna è una meraviglia , c'è quella leggerissima brezza che va cadere le foglie dagli alberi , che volano come cullate da una mano invisibile e mentre cammini ti avvolgono in un vortice di colore.....
Ma , quando il sole tramonta e l' ombra della sera avanza la temperatura scende velocemente e allora è bello essere a casa . Preparare un tè caldo , a me piace all'inglese , con un goccino di latte (ino ino però perchè sono intollerante al lattosio ) , come ci insegnò ad apprezzare la nostra insegnante di inglese durante le sue lezioni  alla scuola superiore , piuttosto " alternative " per gli anni ' 80 . Durante le ore di lingue eravamo immersi totalmente nella cultura e nella tradizione  inglese , ci faceva ascoltare  i Beatles , imparavamo a preparare i FlapJack , dolcetti all'avena e Golden syrup da gustare appunto con il tè . ( magari vi do la ricetta in un altro post se vi venisse la curiosità di provare a farli ) . Bei ricordi.......Ma sto divagando.........
Al rientro a casa , è bello accendere la stufa , mettere su il bollitore e sentire la legna che crepita . Mette allegria , crea atmosfera , emana  un calore diverso da quello dei caloriferi e conferisce un gusto del tutto speciale a certi cibi , come le castagne per esempio .
Allora oggi vi vorrei far vedere un piccolo sistema ecologico  per accendere la stufa .
Così la accendeva la mia nonna , quando non esistevano ancora quei piccoli quadratini bianchi ( non faccio il nome ma sapete di cosa parlo ).

Quando andate a fare qualche passeggiata raccogliete quei piccoli pezzetti di corteccia che trovate nel bosco.


Seccate i rametti di rosmarino , di salvia e di menta , quelli più brutti , che non usereste per cucinare.


Se avete un terrazzo o un giardino , tenete da parte i rametti , quando " pulite " le vostre piante .



Se leggete i giornali , conservateli e tagliateli a piccoli quadrati


Prendete dello spago o della rafia o anche filo di cotone.


Se avete bambini fatevi aiutare a mettere "tutto" nei quadrati di carta e fate dei piccoli pacchettini  che chiuderete con lo spago .
I bimbi si divertono , rimangono occupati e non maneggiano nulla di pericoloso.


Fatene tanti .......



 E poi metteteli in una scatola di latta vicino alla stufa o al camino , pronti all'uso .
Questa è la scatola dove li conservava la mia nonna , è molto vecchia e usurata ma la adoro...



Spero vi sia piaciuto questo post , forse conoscevate già questo sistema , magari già lo usate . Fatemi sapere.... Vi auguro una buona giornata e vi abbraccio tutte  con tanto affetto .

87 commenti:

  1. peccato che non ce l'ho una stufa od un camino perchè lo farei subito... un idea ecologica e senz'altro profumosa
    quei quadrotti emaneranno un piacevole profumo mentre accendono il fuoco ...la scatola stupenda ... adoro le latte
    io in qualcuna particolarmente bella ho piantato basilico e odori e le tengo nel balcone ed in casa in inverno ... sono utilissime ,... un bacione ... i dolcetti inglesi,francesi svizzeri austriaci italiani marocchini ... mi piacciono tutti quanti ... purtroppo .... giusi_g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusi , le scatole di latta sono una mia passione ,ho iniziato a collezionarle da quando la mia nonna me ne ha regalata una che conteneva il borotalco e quelle della Mellin o della Plasmon. Da allora mi piace girare per i mercatini per cercarle . Non ne ho tante , cerco di prendere quei pezzi che sono ancora in buono stato e che magari rappresentino un marchio importante . Un bacione cara Giusi

      Elimina
  2. Neppure io ho il camino o la stufa ma leggere il tuo post mi ha trascinata in un luogo caldo che sa di famiglia e di cose vere...
    La scatola di tua nonna è bellissima e spero davvero che posterai la ricetta!
    Un abbraccio!
    Sharon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sharonina !!! Si , volentieri , magari allora uno dei prossimi post sarà dedicato a questi biscottini . Un bacione

      Elimina
  3. Purtroppo non abbiamo mai avuto la stufa e nemmeno il cammino in casa, ma lo abbiamo sempre sognato!
    É un'idea bellissima che vorrei tanto provare! Mi piace ridar vita alle "conoscenze di un tempo" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai m nella casa in cui ho abitato prima , avevo un bellissimo camino , in legno e mattoncini. Mi piaceva decorarli perchè tutto intorno aveva dei ripiani e ci appendevamo sempre le calze della Befana . Quel caminetto mi manca tantissimo.... Ti abbraccio

      Elimina
  4. E questa non la sapevo.
    Devo assolutamente dirlo al Peppo.. ( mio suocero!!).
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro , dillo , dillo al Peppo .......Ti stringo in un abbraccio....

      Elimina
  5. Mirtilla,che bella poesia in questo post!Adoro leggerti!Vengo trasportata nei tuoi meravigliosi boschi!Anche da stiamo vivendo lo stesso meraviglioso autunno che potrei definire "L'estate che vorrei"Sicuramente il tuo thè avrà anche il profumo di bosco che io qui in città non posso sentire.Purtroppo non ho il camino ma vivo questa atmosfera quando vado alla mia casetta al paese dove c'è la stufa a legna!Potrei mettere in pratica lì il tuo consiglio.Ma che bella scatola di latta!Bacioni e buon thè e buoni ricordi!Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta cara , ciao... Mi piace tantissimo la tua casetta di Biancaneve , è adorabile e curatissima. Come te..... Un bacione grandissimo.

      Elimina
  6. che bel post Mirtilla!!!! una calda accogliente atmosfera!!! purtroppo non ho il camino e non posso godere di questa magia ma la immagino...e mi piace tantissimo!!! un abbraccio Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro , atmosfera d'autunno ... che tanto mi piace...... Un abbraccio con tanto affetto anche a te.

      Elimina
  7. che bello!!! io abito in campagna, i miei nonni materni erano contadini e avevano la stufa, quelle in ghisa con i vari anelli di varie dimensioni in base alle pentole da metterci sopra (non so se riesco a spiegarmi bene perchè non conosco i termini esatti) e la porticina per metterci la legna. Mamma mia quanto scalda! Era la casa di mia mamma che ora stiamo rimettendo a posto (non ti dico la quantità di pratiche burocratiche nemmeno fosse un castello!) e sin da piccola ero abituata ad accendere il fuoco con i rametti secchi o i giornali arrotolati. ma questo metodo non lo conoscevo! bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello avere l'opportunità di risistemare la casetta dove sono custoditi i ricordi...se anche tu vivi in campagna , allora sai bene di cosa parlo .... Il calore della stufa o di un camino , già da soli creano atmosfera.... Tanti baci cara Emanuela.

      Elimina
  8. bellissima idea!!!!!! io li metto nel camino :) grazie per l'idea!!!! un bacione, vado a vederemi alcuni post indietro, me li sono persa, un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ciao fatina cara !!!!!! Fai pure il giretto con calma , sono felicissima che tu sia qui.....

      Elimina
  9. Un bellissimo post. Io non ho il camino, ma qua attorno ci sono tante case che lo hanno e arriva il profumo della legna che arde anche da me :)
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Daniela , a volte arrivano dei profumi di legna che arde così buoni che ricordano moltissimo il profumo di alcuni bastoncini d'incenso...una meraviglia....Poi però , purtroppo , c'è anche l'incivile che nella stufa ci butta anche le bottiglie di plastica e allora l'odore è terribile..... Per fortuna capita raramente.... Ti abbraccio

      Elimina
  10. Ciao Mirtilla....peccato io non abbia il camino....sarebbe fantastico usare questo metodo per riscaldare la casa..bevendo come dici tu un thè caldo..adoro il thè!!^_^Un bacio grandissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Seleny , peccato , è vero .... ma puoi sempre creare luna bella atmosfera , con le candele ...a casa mia le accendo sempre , mi piace la calda luce che diffondono... Un abbraccio...

      Elimina
  11. la scatola di latta,se la vedesse Gianni,te la ruberebbe subito!
    Noi non abbiamo il camino..io non l'ho mai avuto abitando in città,conosco solo i termosifoni.
    Ma l'idea mi sembra carinissima.
    Bacioni
    lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lu , davvero piacciono anche a Gianni ? Io le adoro , mi piace tanto andare nei mercatini a vedere se riesco a trovarne qualcuna di particolare . Questa era della mia nonna e ne ho altre che erano appartenute a lei . Mi trasmettono le emozioni buone di questa nonna che ho tanto amato....Bacioni anche a te

      Elimina
  12. ma che idea geniale, fantastica la tua nonna, non la conoscevo proprio!grazie mille!Io ho il camino e lo accendo sempre, devo assolutamente provare!
    anche qui oggi c'è un bel sole......sto in giro con la bici con il piccolo!bacioni, un abbraccio simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il camino , che bello , io lo adoro , come dicevo in un altra commento , nella casa in cui vivevo prima l'avevo e mi manca tantissimo.....Anche qui sai, continuano le giornate belle ....Un bacione grandissimo carissima Simona e grazie !!!

      Elimina
  13. Questa idea mi mancava! Grazie mille, ci proverò sicuramente per la mia stufa a legna! Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova Dani se hai la stufa.... c'è da lavorare un po' per fare questi pacchettini , però ne vale la pena.... Un bacione

      Elimina
    2. Per il lavoro non mi preoccupo e stasera mi è venuto in mente anche un altro "ingrediente"... potrebbero andare bene i gusci di noci e nocciole? Io penso di si e comunque ci voglio provare! Poi ti farò sapere! Grazie! Dani

      Elimina
  14. Che bella idea! Complimenti per il post Mirtilla! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela , mi fa tanto piacere sapere che ti è piaciuto questo post. Ti abbraccio

      Elimina
  15. quando ero in casa con i miei per un periodo abbiamo avuto la stufa! ma ero veramente stufa di usarla! 3 piani senza ascensore per andare a prendere la legna con la cassetta! e puntualmente sparivano tutti! ma mi piaceva molto il profumo che emanava. chissà che profumo quando accendi la tua con questi pacchetti! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero , la legna pesa parecchio e si consuma in fretta . Immagino che tre piani a piedi con quel peso da portare non sia proprio il massimo , anzi ,per niente. Però hai ragione , il profumo è proprio buono.... Un bacione

      Elimina
  16. ciao, ma che consiglio utilissimo caspita, e quanto profumo..già lo sento,, tutte erbe che amo.
    come del resto amo anche io l'autunno e questi colori magici e il sole che ci sta regalando in questi giorni è proprio magnifico, ma ancora per poco a quanto pare , sigh , ma del resto l'inverno dovrà pur arrivare...
    ti abbraccio
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le giornate sono davvero bellissime , hai ragione , ma è anche vero che stiamo andando incontro all' inverno e a brevissimo cambierà anche l'ora perciò avremo meno ore di luce... ma si sa , è normale che sia così ...e poi ci avvicineremo anche al Natale......che bello.... Un bacio grande cara Isa.

      Elimina
  17. Con le tue belle parole hai descritto alla perfezione le sensazioni che ci regala questa stagione, se si ha la fortuna di vivere in campagna, di poter passeggiare e stare all'aperto di giorno, per poi godersi il calduccio della stufa o del camino di sera, con una buona tazza di tè o una fumante tisana. Da un anno mi sono trasferita in campagna, e ti assicuro che condivido pienamente le tue emozioni. Circa i pacchettini per accendere il fuoco, è un'idea fantastica, che non conoscevo. La spiegherò al Pupo mio marito, così gli sarà più facile accendere il caminetto. Grazie e un abbraccio!
    P.S. Sì, sì: la ricetta la vogliamo!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu vivi in campagna Laura? allora certo , capisci quali emozioni si provano ....In campagna si vive molto di più l'alternarsi delle stagioni , con i loro colori e con il loro profumi . In città forse scorre via tutto senza rendersene conto , le foglie che cadono vengono pulite da terra , per la sicurezza di tutti ovviamente , altrettanto per la neve.. e così tutto scappa via veloce ...... Allora a breve la ricetta!!!! Un bacione tesoro.

      Elimina
  18. Sorseggiare il tè immersi in questi profumi deve essere un piacere unico! La scatola è una meraviglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola !! E' vero , sono momenti molto belli.... Un bacione.

      Elimina
  19. MIrtillina, che meraviglia. GRAZIE per questa INFO. Anche io non sapevo...però che scatola, una meraviglia. Adoro le scatole di latta, questa è una favola! Bacione...one...one. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niiiii ,stellina mia !!!!! Anch' io adoro le scatole di latta. E questa è proprio molto vecchia , ci tengo tanto ,insieme ad altre che erano appartenute alla mia nonna.....i segni che portano sono i ricordi , le emozioni , come le rughe sul viso di una persona.... non sono da disprezzare , perchè quei segni rappresentano la la sua vita....nel bene e nel male.... Ti abbraccio e ti coccolo.....

      Elimina
  20. Ciao Mirtilla grazie per l'idea.....io ho la stufa che accendo regolarmente con i quadretti bianchi o marron ritenuti ecologici......ma meno validi......provo con piacere a mettere in pratica il consiglio di tua nonna....a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao birbolina ... eh si , quelli bianchi hanno un' odore molto intenso , quelli marron sono quelli ecologici ma a volte non funzionano proprio bene. Prova così , mi dirai..... Tanti bacioni

      Elimina
  21. Mirtilla è una soluzione a cui non avrei mai pensato *_*
    Metterò in pratica sicuramente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara , sono contenta di trovarti !! Se hai la stufa o il caminetto prova , è divertente anche prepararli... Un bacio

      Elimina
  22. Bel post, Mirtilla, ma io non ho il camino...

    Quest'autunno è l'estate che mi piacerebbe,

    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna , anch'io sai la penso come te ... quest 'autunno è veramente l'estate che anch'io vorrei..... Un abbraccio con tanto affetto.

      Elimina
  23. Buona sera mia cara amica, i tuoi consigli ed i tuoi insegnamenti mi fanno sentire a casa... I ricordi, gli stessi che ho io, un pensiero per la nonna, maestra di vita e d'amore, che non ci abbandona mai, le affinità che abbiamo sentito d'avere da subito... Anche la mia nonna "accendeva il fuoco" in questa maniera, ed io non lo faccio solo perchè non ho stufa o camino... Ma tu mi hai scaldato il cuore... Ti voglio tanto bene, a prestissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se poi penso che quando da bambina andavo a trovare la mia nonna e tu vivevi a pochi passi da lei , mi sembra ancora impossibile ...com'è strana la vita no ? Ti voglio tanto bene e ... in bocca al lupo per la fiera di Vicenza... Sono sicura che i tuoi meravigliosi ricami ( e secondo me ogni aggettivo che posso usare è riduttivo ) faranno furore !!!!!! ti voglio tanto bene anch'io Cri.....

      Elimina
  24. Ogni volta che leggo un tuo post mi sento immersa nell'atmosfera e nei profumi della mia infanzia, quando passavo giornate tra i boschi e le piante del giardino. Grazie :) Ormai per me si tratta di lussi...
    Le tue lezioni d'inglese devono essere state fantastiche! A me prendono in giro perché quando posso mi faccio il tè delle 5 ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Tine , mi fa tanto piacere sapere che un mio post in qualche modo fa riaffiorare ricordi , sensazioni ed emozioni , che fanno bene all'anima..... Le ore di inglese erano fantastiche , era la prima volta anche per noi studenti che ci capitava di seguire una lezione svolta in quella maniera . Di solito erano tutte piuttosto formali , anche noiose .. Ma con la prof di inglese , Marisa si chiamava , non vedevamo l'ora che ci fosse la sua materia !!!!

      Elimina
  25. Ciao Mirtilla, io ho la stufa a legna e concordo con te nel dire che non c'è paragone con il riscaldamento dei caloriferi. Non uso quei quadratini di cui parli, ma appollottolo semplicemeente la carta di giornale, sulla quale metto la legna piccola e poi quella più grossa.....ma il metodo della tua nonna è senz'altro più bello e profumato. =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dany , questo metodo è senz'altro più profumato ed è anche bello vedere tutti i pacchettini preparati e conservati in una bella scatola di latta , diciamo che è anche "scenografico" . Ma qualsiasi sia il metodo con cui si accende , la stufa e il camino possiedono un fascino unico..... Un bacione

      Elimina
  26. E lo sapevo che eri fata pure tu..... :)...la mia Mirtillina dalle mille idee. Questo post è una delizia, mentre lo leggevo sul divano col fuoco acceso e la mia copertina addosso, ho quasi fulminato mio marito che stava buttando via i giornali vecchi! Ti abbraccio forte forte amica mia e la solita carezzina alla mamma.
    Bacione gabriella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh santa Cleopatra ,povero maritino !!! Grazie tesoro mio caro ....ti voglio bene....

      Elimina
  27. No, questo sistema proprio non lo conoscevo, non si finisce mai di imparare. Bellissima la scatola della nonna! Mentre leggevo il tuo post pensavo che sei stata fortunata ad avere avuto un insegnante di inglese così alterativa. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che è un metodo piuttosto particolare e devi sapere anche che la mia nonna aveva un bel giardino , quindi univa le due cose , perchè ai suoi tempi nulla andava sprecato , tutto poteva avere una seconda vita ....... E si , hai ragione , la mia insegnante d'inglese era davvero alternativa , anche perchè devi pensare che io frequentavo le superiori agli inizi degli anni '80 ....adesso non sarebbe più una novità , ma per quei tempi era straordinaria !!!!!

      Elimina
  28. Adorabile la scatola di latta!Con il tuo racconto mi sento immersa nella magica atmosfera del bosco, qui ne ho proprio pochi intorno, potrei sempre raccogliere i rametti sulla spiaggia, che ne dici ?L'idea è davvero buona e sicuramente più pulita dei metodi che usiamo adesso per accendere stufe e camini !Grazie e un bacione
    Maddalena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maddalena , se li fai asciugare bene anche i rametti che trovi sulla spiaggia vanno bene come i rametti secchi delle piante....Grazie a te per essere venuta a trovarmi , le tue visite mi fanno sempre tanto piacere... Un bacione.

      Elimina
  29. Adoro leggerti, è curativo per me.. Sento una dolce sensazione ed immagino le grandi vallate ed i fitti boschi che purtroppo qui da me non ci sono :) Per quanto riguarda la ricetta.. Io sono interessatissima, super interessata!!
    P.s. niente stufa nemmeno per me! uffi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhh , ti chiami Roberta !! Sono contenta , adesso userò questo none perchè in effetti prima non sapevo bene quale dei due usare :-) Sono contentissima di sapere che adori leggere i miei post . Tu , insieme a Lalila siete state le prime due persone ha lasciare un commento sul mio blog appena nato !!! Che felicità quel giorno , aprire il pc e trovare i primi due commenti !!!! Grazie ancora per quel tuo primo passo verso di me ......

      Elimina
    2. Ecco vedi , l'emozione mi ha fatto fare due errori uno dietro l'altro . Ho scritto NONE anzichè nome e HA lasciare invece che a lasciare...........che figura !!!!!

      Elimina
  30. Che bel post. Abiti in una zona splendida. Io adoro il the però al naturale senza latte.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Roby , ciao . Grazie...anche perchè tu hai visto la zona in cui vivo , i paesaggi che mi circondano e dunque sai bene di cosa parlo .... Ti abbraccio stretta......

      Elimina
  31. Ciaooo che bello ed ecologico il tuo metodo per accendere il fuoco!!!come ti capisco....stare accanto al fuoco è tutto un altro calore!!!sai ho trovato gli accendi fuoco che non pubbliciziamo anche ecologici sono marroni e puzzano meno quando gli accendi!!!ma il tuo metodo è il migliore...noi mettiam da parte le cortecce quando tagliamo la legna poi servono per tutto l inverno!!bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabri ,è vero ,gli accendi fuoco ecologici , quelli marrone , non hanno quell'odore forte . Secondo me sono anche più sicuri da maneggiare . Ma le cortecce sono fenomenali per accendere il fuoco , hai proprio ragione. Un bacio e buon fine settimana.

      Elimina
  32. Io a casa ho il caminetto... e proprio in questi giorni abbiamo iniziato ad accenderlo!
    Di solito nemmeno io uso quelle tavolette bianche: però all'idea di preparare dei "cubetti" gia pronti all'uso non avevo proprio pensato... è senz'altro molto comodo!
    Proverò di certo!
    BACIO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary , che bello avere il caminetto...piacerebbe tanto anche a me riaverlo ... Ti abbraccio

      Elimina
  33. Anch'io sono intollerante al lattosio!!! Ma che bel modo per accendere la stufa!!! E che meraviglia la scatola davvero vintage!!!!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Serena , quella dell'intolleranza al lattosio è una delle cose che mi pesa tantissimo !! Io adoro il latte ,ma fin da piccola purtroppo ho avuto grossi problemi con questo alimento già dallo svezzamento . Ogni tanto me lo concedo ma poco poco, altrimenti son guai. Ma ,come si dice , mal comune ,mezzo gaudio !!! Un bacione.

      Elimina
    2. Io invece vivevo di latte finché non mi hanno operata di appendicite, da allora non ho più potuto mangiare niente fatto col latte!
      Se ti va passa da me c'è un giveaway che ti aspetta!!!
      Fantasy Jewellery

      Elimina
  34. Ma che bella atmosfera che mi hai evocato carissima Mirtilla, deve essere stupendo il paesaggio, l'atmosfera, tutto, li dove vivi tu, tornare a casa e accendere la legna....mi ricorda dei bei momenti, io da ragazzina ho abitato in campagna per anni, con i miei, era tutta un'altra cosa. Certo non ci sono boschi dalle mie parti, adorerei vivere in un luogo dove potrei avere la possibiltà di passeggiare per boschi, raccogliere la legna, i funghi..che bella la scatola di tua nonna, fai bene a tenerla cara.Un post stupendo ed utilissimo, un bacione grande, buon we cara :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Sara , mi fa felice sapere che ti è piaciuto leggere questo mio post. Se dovessi andare a vivere in una grande città , penso che faticherei tantissimo , starei male perchè mi mancherebbe tantissimo il verde egli spazi aperti. Un bacione e buon fine settimana.

      Elimina
  35. Ciao carissima Mirtilla! Io non ho il camino ma immagino la bella atmosfera.. come suggerisci tu, però, le candele fanno atmosfera ugualmente! Sempre bellissimo qui, interessante davvero. Grazie per essere sempre presente da me. bacio!

    RispondiElimina
  36. Che simpatico questo modo di accendere la stufa e di tenere impegnati i bambini, mi immagino il profumino di rosmarino nella stanza, bellissima la scatola!
    Un caro saluto ^_^ Gabry

    RispondiElimina
  37. Che idea meravigliosa! La utilizzarò per accendere il camoni...chissà che profumino! Grazie

    RispondiElimina
  38. ciao
    buon compleanno alla tua mamma.

    RispondiElimina
  39. Caio tesoro!!! Finalmente mio marito ha lasciato libero il pc!!!Questa che hai condiviso è un'idea meravigliosa. perchè come sai, la mia Lucilla ormai si accende già ogni tanto: comincia a far freddo e la sera qualche legno si brucia...
    Come sempre... idee da fata!!!
    Un abbraccio affettuoso, cara... anche alla tua mamma.
    A presto!!!
    Serenità e benedizioni
    Silvia

    RispondiElimina
  40. Hola Mirtilla!! la idea que has tenido es estupenda!! haciendo con pequeños paquetes queda recogido y limpio!
    La caja es una joya me encantan!!!!!! las antigüedades.
    Besos amiga.
    Alicia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alicia , sono contenta che passi sempre a trovarmi !!! Un bacione anche a te.

      Elimina
  41. ciao Mirtilla, una bellissima idea, sia per occupare il tempo nel preparare i fagottini sia per l'utilità dell'utilizzo, credo che anche io tra un pò inizierò ad accendere il camino e questo me lo renderà più facile un bacione e un saluto a tua mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Enrica , mi fa piacere che tu abbia apprezzato questa idea un po' particolare per accendere il fuoco . La mia mamma ti ringrazia di cuore per i saluti che contraccambia con piacere .

      Elimina
  42. Ciao carissima Mirtilla, se passi da me c'è una piccola sorpresa, un abbraccio:-)
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sara , grazie di cuore . Rispondo un po' tardi a questi ultimi commenti , ma ti ringrazio tanto per il premio che mi hai donato . ho fatto anche il post ....un bacione

      Elimina
  43. Non ho la stufa comunque trovo che sia un'idea fantastica!!! Ce l'ha mia nonna ma non l'ho mai vista utilizzare questo metodo! :-) un bacione e a presto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara , è un metodo che usava la mia nonna e io mi divertivo tantissimo a preparare i pacchettini con dentro tutte quelle cosine. Ricordi , che tornano utili . Un bacione

      Elimina
  44. Che idea bellissima, davvero non avevo mai visto e la trovo una splendida idea. Tu inoltre, come sempre, l'ha i presentata benissimo. Evviva la nonna!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro , sei sempre tanto dolce !!!!

      Elimina